Valentina Durante.jpg

Valentina Durante è copywriter e consulente di comunicazione freelance. Dal 2019 collabora con la Bottega di narrazione di Giulio Mozzi.

Ha pubblicato: La proibizione (Laurana editore, 2019), Enne (Voland, 2020).

Titolo: L'abbandono

Data di Pubblicazione: Settembre 2022

Editore: La Nave di Teseo

Pagine: circa 200

Dirittti di traduzione: r.vivian literary agency

  Per nitore, profondità di sguardo, potenza simbolica, rigore morale nella lingua, nessuno scrive come Valentina Durante.

  L’abbandono è una storia che turba, narrata con estrema consapevolezza, cura per le proprie ossessioni, e nessun intento provocatorio: perché Valentina Durante non ha solo il coraggio di guardare dove gli altri non guardano, ma sa farlo con la naturalezza di un bimbo che, sul limitare del giardino di casa, infila la manina nuda nel buco buio di un muro a secco, dove si annidano i serpenti.

  Nelle sue pagine, a una superficie dettagliata e scintillante corrisponde sempre una voragine: dal fondo qualcosa ci chiama, con lingua ancestrale; non possiamo sottrarci. Ne usciremo sconvolti, eppure grati. Sandro Campani- I passi nel bosco

 

Valentina Durante è una scrittrice rara, dotata di una voce magnetica e di un immaginario potente e cristallino.

L’abbandono, come tutti i suoi romanzi, riesce nel miracolo di scavare in profondità mantenendo la tensione sempre altissima. Un romanzo intenso capace di alternare la concretezza del mondo famigliare, segnato da un amore controverso e tragico, all’inafferrabilità delle proiezioni e delle immaginazioni, incastonate nel dualismo che fa di loro la condanna e l’assoluzione, la malattia e la cura. Giorgia Tribuiani- autrice di  Blu e Padri